come_lavare_un_cane_quando_lavare_a_secco_prodotti_casalinghi_denti

Quando lavare i propri cani?

Autore:

Condividi l'articolo sui Social!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Tempo di Lettura: 3 minuti

Una delle cose più importanti quando un cane entra nella nostra vita è certamente la cura della sua igiene personale. È infatti importate che il nostro amico a quattro zampe sia sempre pulito anche se ci sono delle regole, delle tempistiche e delle modalità da rispettare per lavare il nostro cane affinché il momento del bagnetto non sia un evento traumatico ma un qualcosa di divertente. Ecco quindi una breve guida di come e quando lavare i nostri amici a quattro zampe.

Quando si può lavare un cane?

Per prima cosa se portiamo a casa un cucciolo oppure ne adottiamo uno da un canile/rifugio certamente la prima cosa che ci verrà in mente di fare sarà lavarlo. 

Errore! Infatti sottoponendo il cane al lavaggio sarà per lui un trauma: un attimo prima si trovava in un altro luogo, magari con la mamma o comunque in un posto con altri odori e in cui aveva trovato il suo equilibrio. 

Per questo dovremo prima far abituare il nostro cucciolo alla nuova casa, a noi e agli altri membri della famiglia e poi procedere con un eventuale bagnetto. Se il nostro cane è proprio un cucciolo è consigliabile lavarlo solo raggiunti i 4/5 mesi di età quando avrà le difese immunitarie necessarie, e tutti i vaccini, per non rischiare di ammalarsi o avere altri problemi di salute.

Come si lava un cane?

In generale comunque è sempre consigliabile lavare il nostro cane al massimo una volta al mese, ma andrebbe benissimo anche una volta ogni due, molto dipende in questo caso se il nostro quattro zampe vive in giardino oppure in appartamento. 

Facendo bagnetti troppo frequenti infatti si rischia di seccare eccessivamente la pelle rendendola più sensibile agli attacchi di agenti esterni come batteri o parassiti. 

Sarà comunque importante lavare il nostro animale per placare il suo classico odore e anche per rimuovere il pelo in eccesso presente per i continui ricambi. Molto importante sarà anche spazzolarlo a cadenza continua così da evitare, soprattutto per i cani a pelo lungo, che si vengano a creare fastidiosi nodi. 

Andando all’atto pratico non servirà molto per lavare il nostro cane in casa: prima di tutto attenzione alla temperatura dell’acqua che dovrà essere tiepida e non superare i 35°. La cosa migliore sarebbe lavarlo in giardino così da non doverlo immergere in vasca ma nel caso in cui non disponessimo di uno spazio aperto ricordatevi di immergerlo lentamente per non impaurirlo e l’acqua non deve mai superare l’altezza delle zampe. Non utilizzate mai saponette profumate oppure prodotti che utilizzate voi stessi, esistono shampoo appositi per i nostri cani, al massimo utilizzate il sapone di Marsiglia. 

Spazzolate il vostro peloso prima del bagnetto quindi insaponatelo e risciacquate con un getto di acqua tiepida. Appena avrete terminato la fase di lavaggio ricordatevi sempre di asciugarlo con un morbido asciugamano e se necessario terminate il lavoro con l’asciugacapelli ovviamente impostandolo sempre con aria tiepida e non bollente.

Lavare il cane a secco

come_lavare_un_cane_quando_lavare_a_secco_prodotti_casalinghi_denti_cuccioli

Se invece volete pulire il vostro cane senza lavarlo con acqua e sapone ci sono dei metodi alternativi comunque ottimi: il primo riguarda le salviette per cani, sono già intrise di sapone e basterà bagnarle leggermente per far comparire una leggera schiuma. 

Successivamente asciugare il pelo e il nostro amico sarà pulito e profumato. Un altro rimedio molto efficace è quello di utilizzare lo shampoo a secco: spazzolare bene prima il pelo e poi applicare il prodotto su un panno umido. Alla fine spazzolare nuovamente per eliminare le ultime tracce di prodotto.

Lavare il cane con prodotti casalinghi

Un metodo invece economico per lavare il nostro cane è quello di utilizzare acqua e aceto, due prodotti che abbiamo comunemente in casa. Basterà creare una miscela composta per il 70% d’acqua e il 30% di aceto aggiungendo un pizzico di bicarbonato.

Come lavare i denti al cane

Non solo la pulizia del corpo, anche quella orale è importantissima per i nostri cani. Per questo con un po’ di pazienza e strategia potremo lavare i denti al nostro quattro zampe. 

Prima di tutto sarà importante acquistare uno spazzolino per cani, con setole morbide, e anche un dentifricio apposito. Non utilizzare quelli ad uso umano che contengono fluoro, sostanza altamente tossica per i cani. 

Prima di tutto facciamo prendere confidenza al nostro fedele amico sia con lo spazzolino che con il dentifricio, ricordatevi sempre che qualsiasi cosa nuova se non inserita nel modo giusto potrebbe diventare un piccolo trauma. 

Dopo di che iniziamo a spazzolare delicatamente i denti con piccoli movimenti rotatori e poi verticalmente dal basso verso l’alto per poi passare alla zona interna. Ovviamente premiate sempre il vostro cane per incoraggiarlo ad essere partecipativo.

Condividi l'articolo sui Social!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Articoli correlati