nutraceutici-nutraceutica-integratori-alimentari-cosa-sono-proprietà-erbe

Cos’è la Nutraceutica?

Autore:

Condividi l'articolo sui Social!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Tempo di Lettura: 3 minuti

“Siamo quello che mangiamo” diceva il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach nell’ottocento sostenendo che un popolo può migliorare migliorando la sua alimentazione. In realtà già indiani, egiziani, cinesi e sumeri fin dai tempi antichi utilizzavano l’alimentazione come medicina. Spesso non ci rendiamo conto realmente di ciò che mangiamo e la qualità della nostra vita inevitabilmente ne risente. Ed è proprio qui che entra in campo la Nutraceutica. 

In questo articolo scopriremo il significato di Nutraceutica ma anche la sua applicazione e la sua giurisdizione in Europa e non solo.

Definizione di Nutraceutica

Ma che cos’è la Nutraceutica? Il termine Nutraceutica nasce dall’unione di due parole: nutrizione e farmaceutica e indica la disciplina che indaga tutti i componenti o i principi attivi degli alimenti con effetti positivi sulla salute dell’uomo. 

Il termine è stato coniato alla fine degli anni ’80 dal dottor Stephen De Felice.

Cosa sono i Nutraceutici?

La maggior parte dei nutraceutici ha origine vegetale e si trova nella frutta e nella verdura. Molti si trovano anche in farmacia come integratori alimentari. Ad essi si attribuiscono, oltre al valore nutrizionale, anche più benefici aggiuntivi che vanno dalla prevenzione delle patologie cardiovascolari e degenerative fino al rafforzamento del sistema immunitario passando per la regolarizzazione delle funzioni intestinali. 

Esistono diverse categorie di nutraceutici, che includono:

  1. Supplementi della dieta compresi i prodotti botanici (botanicals) (es. vitamine,
    minerali, coenzima Q, carnitina, ginseng, Gingko Biloba, erba di San Giovanni). Gli integratori, soprattutto gli integratori nutraceutici, sono dei prodotti adatti alle più svariate esigenze e contengono ingredienti di differente tipologia. Gli integratori vanno intesi come un valido alleato da affiancare ad una corretta dieta, un buon apporto di sostanze nutritive e salutari che altrimenti non potremmo assumere. Essi possono essere assunti con formulazioni diverse: compresse, polveri o soluzioni.

  2. Alimenti funzionali, cioè̀ quegli alimenti che, in aggiunta al loro valore nutrizionale, contengono sostanze (generalmente non nutrienti) che interagiscono con una o più̀ funzioni fisiologiche dell’organismo esercitando effetti benefici sulla salute o di prevenzione. Un alimento per essere definito funzionale deve anche essere facilmente reperibile e non sintetizzato e deve inoltre possedere una componente benefica che lo distingua da altri alimenti.

I nutraceutici possono essere disponibili in tre forme:

  • Prodotti naturali: alcuni alimenti naturali posseggono proprietà nutraceutiche ma il principio è presente in quantità insufficienti per apportare un beneficio significativo.

  • Prodotti addizionati: prodotti naturali addizionati di sostanze con proprietà nutraceutiche: ad esempio lo yogurt arricchito con probiotici.

  • Integratori: si tratta della forma più potente di nutraceutici, in quanto ottenuti dall’estrazione e la concentrazione del principio nutritivo. L’estratto può essere naturale o di sintesi (in quest’ultimo caso deve essere indicato nella confezione del prodotto).

Quali proprietà hanno i nutraceutici?

proprietà-nutraceutici-supplementi-integratori-nutraceutica-definizione

i nutraceutici apportano molteplici benefici al nostro organismo. Sono infatti antiossidanti, benefici per la vista e regalano l’equilibrio della flora intestinale. Non solo, sono utili al sistema nervoso ma anche a quello immunitario e a quello muscolo-scheletrico.

Regolamentazione dei nutraceutici?

Gli alimenti nutraceutici sono disciplinati da regolamenti europei (Regolamento 432/2012) dove vengono specificate le diciture da poter mettere in etichetta affinché questa rispetti le norme di legge e stabiliscono anche quali sono le quantità minime da utilizzare all’interno dei prodotti. 

In Italia, il termine nutraceutico non è definito da alcun organo legislativo ed i prodotti che rientrano in questa categoria fanno parte dei così detti integratori alimentari. Secondo la legge canadese invece un prodotto nutraceutico può essere considerato sia come alimento che come farmaco.

Condividi l'articolo sui Social!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Articoli correlati

nutraceutici-nutraceutica-integratori-alimentari-cosa-sono-proprietà-erbe

Cos’è la Nutraceutica?

Tempo di Lettura: 3 minuti “Siamo quello che mangiamo” diceva il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach nell’ottocento sostenendo che un popolo può migliorare migliorando la sua alimentazione. In realtà già indiani,

Leggi Tutto »